venerdì, ottobre 26, 2007

PRESENTAZIONE DI NAPOLI-JUVENTUS

Ci siamo, ci riprovo. Dall'alto dei 7 commenti azzeccati su 8 (ho sbagliato solo con l'Udinese) provo nuovamente ad ipotizzare il risultato del match di domani sera al San Paolo di Napoli, non prima però di aver presentato la partita.

Nedved squalificato, Boumsong ed Andrade infortunati, Camoranesi, Iaquinta e Marchionni nuovamente disponibili almeno per la panchina: è quasi al completo la Juve per la trasferta partenopea, una partita particolarmente insidiosa sia per la forza degli avversari che per le condizioni ambientali, che si preannunciano torride.

Il Napoli si schiererà con il consueto 3-5-2 con Iezzo dietro ad una linea a 3 formata da Cupi, Cannavaro e Domizzi. Blasi e Gargano atti a coprire le spalle ad Hamsik, Garics a destra e Savini largo a sinistra, con Lavezzlsi e Zazà di punta.

Ormai anche i muri hanno capito che i punti di forza di questa squadra sono Hamsik e Lavezzi, io invece proverò ad individuare ulteriori pericoli e i punti deboli della squadra allenata da Eddy Reja. Nella categoria dei pericoli io metterei Gargano, Domizzi e lo stesso Zalayeta, rispettivamente perno mediano, ottimo tiratote di punizioni e negli inserimenti e l'ultimo, il Panteròn, che all'ombra del Vesuvio sta letteralmente vivendo una seconda giovinezza (ottimo da boa e da sponda, letale nelle conclusioni).

A mio modesto avviso il Napoli è una compagine che va in difficoltà se attaccata alta ed in maniera costante (come l'Inter nel primo tempo ed il Cagliari alla prima giorata), mentre diventa terribilmente ostica se la si aspetta. Alcune considerazione che io ritengo FONDAMENTALI:

1) si deve giocare assolutamente col tridente
2) Lavezzi gioca preferibilmente sul centro-destra dell'attacco, quindi a contrastarlo saranno il centrale di sinistra (Chiellini), ma soprattutto il terzino sinistro. Per questa ragione io non impiegherei Molinaro, bravo negli sganciamenti offensivi ma assai limitato in copertura, in favore di Criscito, più abile in difesa e sicuramente maggiormente adatto a marcare un tipetto come l'agentino
3) Zanetti mediano con 2 cagnacci ai suoi lati (Nocerino e Almiron)
4) I due attaccanti laterali devono fare molto lavoro sporco, ovvero difendere quando siamo in non possesso per non restare in minoranza numerica a metà campo e proporsi al fianco di Trezeguet quando si attacca.

In virtù di queste considerazioni, la mia Juve per domani sera è la seguente (4-3-3):

Buffon

Grygera Legrottaglie Chiellini Criscito


Nocerino Zanetti Almiron

Iaquinta Palladino

Trezeguet

Palladino preferito inizialemnte a Del Piero per fare il lavoro sporco sulla fascia che ho descritto prima, con l'inserimento di Alex nella seconda frazione di gara nel caso il risultato sia da sbloccare con una giocata delle sue. Il ritrovato Legrottaglie (per ora, voti alla mano, il miglior difensore della serie A, complimenti Nicola...) in marcatura su Zalayeta, in particolare sulle palle alte, Zanetti in copertura e con un occhio ad Hamsik e David a fare goals. Chiedo troppo?
Aggiungo che qualora si andasse in vantaggio, guai difendersi perchè si rischerebbe addirittura di perdere. Nel caso fossimo davanti a mezz'ora dalla fine, consiglierei a Ranieri di non abbassare la squadra, ma piuttosto insire dei palleggiatori che tengano la squadra altra, come da esempio Del Piero per Palladino, Tiago per Iaquinta o Trezeguet e Camoranesi per Nocerino o Almiron.

Ripeto: NON BISOGNA ASPETTARE IL NAPOLI, SI DEVE GIOCARE ALTI ED AGGRESSIVI.

In questo modo si può anche uscire dal San Paolo con i tre punti, ma dato che difficilmente il mister seguirà le mie indicazioni, vedo un pareggio per 2 a 2 con reti di Hamsik, Trezeguet, Legrottaglie o Chiellini di testa su angolo e pareggio nel finale su rigore dubbio trasformato da Domizzi.

3 commenti:

Ger.666 ha detto...

Dunque azzardo un pronostico (previi scongiuri del caso) napoli 0 - Juventus 2 con marcatori Palladino, Almiron.
Forza ragazzi

Anonimo ha detto...

invece non avevi capito proprio niente caro amico...

il Napoli non va in difficoltà se attaccato alto, al contrario...se lo attacchi e gli lasci spazi in contropiede sei finito...

domandalo all'udinese

il cagliari, così come il genoa, si sono messi dietro ad aspettare il Napoli e sono riusciti a strappare addirittura la vittoria

Mirko ha detto...

E quindi non avrei capito nulla, giusto?

A mio avviso una squadra che sa giocare e che sviluppa un buon gioco offensivo è da attaccare alta, soprattutto se gioca con una difesa a 3 ed ha un solido centrocampo a 5.

Per esempio, vedi Juve-Palermo: stesso schieramento del Napoli, ma con la differenza che in questa partita la Juve ha attaccato costantemente e con 4 giocatori (le due punte ed i due esterni), costringendo le fascie rosanero a stare bassi e di conseguenza chiudendoli nella propria area. Attaccando attaccando, prima o poi dei bomber con trezeguet e Iaquinta la buttano dentro.

Tutto ciò è esattamente quello che la Juve non ha fatto col Napoli, anche se la vittoria non l'hanno conquistata i partenopei, bensì il sig. Bergonzi.

E lascia stare l'Udinese, che con Marino ha un tipo di gioco troppo imprevedibile ed umorale: con noi non ha passato la metà campo e ha letteralmente subito, salvo poi segnare e vincere la partita...

Hai presente il primo tempo di Inter-Napoli? Credi che gli azzurri ci abbiano capito qualcosa? NO, e sai perchè? Semplice: i nerazzurri HANNO ATTACCATO ALTO gli avversari, mentre nel secondo tempo hanno badato a difendere ed il Napoli ha rischiato di recuperare il risultato.

Io accetto le opinioni di tutti, ma se con me vuoi parlare DI CALCIO, prima vedi di "capire" squadre e partite... Grezie...



juve

juve/


NON UN EURO ALLA GAZZETTA!!!

Example