giovedì, settembre 27, 2007

L'ATTACCO CHE FU

Trezeguet, Ibrahimovic, Del Piero, Mutu, Zalayeta. Era questo l'attacco della squadra che per i Guidorossi, le Gazzette ed i Ruggieropalombi rubavano i campionati.

Ma per favore, un pò di obiettività! Lo svedese ci è stato estorto da chi ci ha affossato, la cessione di Mutu, invece è stato un clamoroso abbaglio di Secco. Peccato...

Cari antijuventini, ripensate a quell'attacco e cercate di capire una volta per tutte per quale motivo noi vincevamo.... SUL CAMPO!!!

6 commenti:

Rhodry ha detto...

Per quanto riguarda Mutu sono convinto anche io che non sia stato saggio cederlo ma eviterei di tirare la croce addosso a Secco.
Il punto della questione è sempre lo stesso, la presenza di Del Piero stritola qualsiasi concorrenza.
Mutu ora sta facendo bella figura ma nella Fiorentina ha un posto da titolare fisso, cosa sarebbe successo nella Juve considerando che Mutu non può certo giocare al posto di Trezegol che ha caratteristiche diverse?
Non voglio ovviamente criticare in nessuno modo Del Piero che ha finora fornito un rendimento all'altezza ma non ci sono santi, la sua presenza elimina automaticamente quella eventuali aspiranti titolari.
Nessun giocatore forte vuole fare la riserva per più di un anno.
Arrivano alla Juve predicando umiltà ma convinti sotto sotto di potersela giocare per il posto da titolare e quando dopo una stagione capiscono che Del Piero non lascia spazio vogliono cambiare aria.
Mutu è solo l'ultimo di una lunga lista.
Quanto a Ibra maledetto sia quel fetente del suo procuratore Raiola che lo ha prelevato di peso dal ritiro bianconero dove Didier e compagni stavano tentando di convincerlo a restare e gli ha fatto il lavaggio del cervello (non che ci voglia molto vista la testa che ha).
Certo si poteva evitare di darlo all'Inter ma a questo punto una domanda sporge spontanea.
Bene o male Cobolli & Co. sono riusciti a mandare all'estero tutti i campioni affermati evitando perfino che Zambrotta finisse al Milan nonostante un accordo già sottoscritto.
Vieira era andato all'Inter ma dopo la stagione bianconera si pensava a lui come a un giocatore sul viale del tramonto.
Per Ibra non c'è stato nulla da fare ha preteso Milano come destinazione.
GUARDA CASO quest'estate Nedved, assisito GUARDA UN PO' sempre da Raiola, è stato contattato in maniera illecita sempre dall'Inter durante lo stallo per il rinnovo del contratto.
Non è che la dirigenza juventina non ha avuto scelte per qualche inciuccio segreto siglato sottobanco da Raiola con la dirigenza degli onesti indossatori?
Gli evidenti casi di tesseramenti con procedure irregolari di Suazo e Chivu fanno testo e si sa che nel dopo Bosman sono i giocatori ad avere il coltello dalla parte del manico, tra l'altro nella sciagurata estate di farsopoli la Juve non aveva certo la forza di poter dire a Ibra: "tu vai dove dico io altrimenti resti in tribuna".

Anonimo ha detto...

si forse è cosi . Ma mutu e ibra andavan venduti per molti piu' soldi

ger.666 ha detto...

Mutu è partito altrimenti prendeva per il collo Del Piero, Miccoli pure e probabilmente Palladino, il problema non è fare la panchina quasi tutta una stagione il problema è il fatto di sapere (soprattutto nel caso di Mutu) che sei in grado di saltare l'uomo e di essere veloce giocare meglio del titolare ma essere panchinaro per cause superiori.
Già l'avevo detto avete presente cosa guadagna Maldini?
Perchè Del Piero dovrebbe prendere il doppio?
Sempre grato al Capitano, ma credo sia ora di cambiare, se ci fosse ancora Ibra trovereste giusto vederlo in panca per non far rattristare Del Piero?

Roberto ha detto...

Secco ha venduto Ibrahimovic e Mutu a causa degli ingaggi sinceramente troppo onerosi per una società da ricostruire dopo il ciclone di Farsopoli; Zalayeta voleva giocare ed è stato accontentato; Trezeguet è un mito; Del Piero va accontentato, perché sì che è avanti con gli anni (se è per questo anche Nedved ma nessuno lo discute), ma rimane un leader ed un punto di riferimento in campo e fuori. Ciò detto, Mirko ha ragione: gli scudetti LI ABBIAMO VINTI SUL CAMPO; prova ne è il fatto che, nonostante Moggi non sia più d.g. e nonostante gli arbitri finora ci abbiano solo sfavorito (se Farina avesse arbitrato in modo imparziale il match con l'Udinese, a quest'ora saremmo soli in vetta), la squadra è lì a ridosso delle prime e domenica sera (tocchiamo ferro) potrebbe passare al primo posto; senza contare che non ci sono più nemmeno Cannavaro, Thuram, Zambrotta, Vieira, Emerson, oltre ai già citati Ibrahimovic e Mutu...

Anonimo ha detto...

Che tristezza... se c'é qualcuno che non sui rassegna quello sei tu.

Mirko ha detto...

Grazie mille, ma sono convinto che ogni singolo juventino in cuor suo non si sia ancora arreso. Giustizia sarà fatta un giorno, ne sono convinto. Basta solo resistere, pazientare e un giorno avremo la nostra rivincita.

Mirko



juve

juve/


NON UN EURO ALLA GAZZETTA!!!

Example