giovedì, settembre 20, 2007

INDOVINATE DI CHI SI PARLA

Questo è un articolo di Antonio la Rosa che vi consiglio di leggere molto attentamente.


Mi è stato recapitato in modo anonimo il seguente racconto, che credo sia utile pubblicare, dato che mi assicurano che i fatti narrati siano realmente accaduti:

<La squadra più forte di quello Stato si chiamava e si chiama tuttora "BIANCANEVE", che come accade in questi casi, era ed è molto amata, ma anche molto odiata, soprattutto dalle tifoserie avversarie, in quanto vincente.
In una certa estate accadde che la BIANCANEVE fosse travolta da uno scandalo denominato "Oggiopoli", dal nome del dirigente della squadra, tale Lucky Oggi, il quale assieme ai compari Tony Rotellando e Max Beatus aveva truccato i campionati a favore della BIANCANEVE, e soprattutto a danno della grandissima squadra di calcio denominata TELE_GOMME, questo a dire dell’accusa sostenuta da Lorenzo Beria e Francesco Casetti, con l’avallo del Commissario don Guido Baciamolemaniavossia.
La BIANCANEVE venne punita pesantemente e il calcio ritornò ad essere finalmente pulito e non più condizionato.
Nel campionato successivo la TELE_GOMME ebbe licenza di giocare anche a volley nella propria area di rigore, o di scontrarsi con avversarie penalizzate da squalifiche preventive, naturalmente tutte non pilotate ma sacrosante.
Tra le squadre che disputavano il primo campionato pulito del "dopo Oggiopoli", ce ne era una partita con notevoli ambizioni, che in onore al suo presidente chiameremo "CITTADINA": purtroppo il campo non era stato generoso verso la CITTADINA, mostratasi formazione mediocre, al punto da essere presa a pallonate ovunque giocasse, compreso il proprio campo di casa.
La situazione a poche giornate dal termine si era fatta drammatica, tanto che la CITTADINA rischiava seriamente di essere retrocessa nella serie inferiore, e la cosa turbava tantissimo il suo presidente, Carlo L’Educato, timoroso anche di reazioni scomposte della tifoseria che invece pretendeva di avere una squadra allo stesso livello del Real Ladrid o del Winchester United.
Diventava quindi fondamentale per la CITTADINA, la gara da giocare in trasferta contro una delle squadre più in salute del campionato, che in onore al presidente chiameremo "VIA_COL_VENTO", squadra che aveva già praticamente raggiunto una posizione di classifica e dei risultati soddisfacenti.
Naturalmente, visto che lo scandalo "Oggiopoli" era ancora fresco e che le indagini si fondavano tutte su intercettazioni telefoniche, il presidente della CITTADINA, Carlo L’Educato, preferì andare di persona dal presidente della VIA_COL_VENTO, Rossano Il Brutto.
Orbene, con i miei potentissimi mezzi, sono riuscito ad entrare in possesso della registrazione clandestina del colloquio tra i due presidenti, che vi trascrivo fedelmente, nella parte fondamentale, dopo i convenevoli di rito:

Carlo - "Rossano debbo chiederti un grosso favore, dato che sono col sedere per terra"

Rossano - "Se posso."

C. - "Senti, non so come dirtelo, ma mi serve vincere domenica prossima contro di voi"

R. - "Con la squadra che ti ritrovi, ti va bene se perdi solo con tre gol di scarto".

C. - "Lo so, ma se perdo finisco in serie inferiore, la squadra si demoralizza e finisce che perdiamo anche le altre. Avevo chiesto anche aiuto a Mente Malata, ma conoscendolo, a parole mi ha detto che mi aiuta, nei fatti temo che voglia fare il contrario, dato che pur odiando anch’io la BIANCANEVE, mi ritiene amico di Pelatoni, il padrone del KULAN".

R. - "Veramente tutti sappiamo che sei al servizio di Pelatoni e grande amico del KULAN".

C. - " Va bene, l’ammetto, ma adesso sono nella me**a ed ho bisogno del vostro aiuto".

R. - "Vorrai dire del MIO aiuto: Mente Malata non è in grado di aiutarti, fesso come è, mi aveva assicurato che con "Oggiopoli" avrebbe distrutto la BIANCANEVE e ridimensionato il KULAN, ed invece la BIANCANEVE sta tornando nella massima serie ed il KULAN rischia di vincere la prestigiosa Coppa dei Nonni".

C. - "Rossano ti prego fammi vincere domenica, te ne sarò gratissimo, mi metterò al tuo servizio".

R. - "Ma come faccio, giochiamo in casa, e in casa siamo fortissimi, se vincete voi magari qualcuno potrà sospettare."

C. - "Chi deve sospettare? Lorenzo Beria ha finito già il suo compito di colpire BIANCANEVE, Casetti posso bloccarlo tramite il suo amico Pelatoni".

R. - "Insomma vuoi continuare a giocare su due tavoli."

C. - "Cerca di capire, se dobbiamo fare le cose per bene, nessuno deve indagare, per questo posso rivolgermi a Pelatoni, hai visto come ne è uscito bene da "Oggiopoli"?"

R. - "Si, ma a me non interessa che Pelatoni mantenga i suoi amici nella serie superiore, preferisco avere squadre di miei amici".

C. - "Rossano, ti giuro che passo con la tua cordata, e poi saprò sdebitarmi con la VIA_COL_VENTO".

R. - "E come potresti sdebitarti?"

C. - "Dai, Rossano, ti regalo qualche mio giocatore a tua scelta"

R. - "Ahahahahahahahahah . e chi mi regali? L’unico discreto non è neppure vostro, gli altri non sarebbero buoni neppure a giocare titolari nella serie inferiore, figuriamoci nella serie superiore".

C. - "Ti prego, Rossano, aiutami, non trattarmi così, quella vittoria contro di voi mi serve eccome"

R. - "Uhmmm . davvero passerai con la mia cordata?"

C. - "Parola mia d’onore"

R. - "Il prossimo anno ti impegni a lottare duramente la BIANCANEVE?

C. - "Certo, anzi raddoppierò il premio a vincere contro di loro"

R. - "Beh ... con la squadra che ti ritrovi anche se raddoppi il premio rischi di buscarle pure con gli allievi della BIANCANEVE ... ma almeno dì ai tuoi di metterne fuori combattimento un paio."

C. - "Promesso. Altro?"

R. - "Nelle operazioni di mercato del prossimo campionato, mi dovrai sempre dire con quali squadre vuoi trattare e quali giocatori ti interessano, chiaro?

C. - "Promesso pure questo".

R. - "Piuttosto, a quanto è data la vittoria della CITTADINA contro di noi tra gli scommettitori?"

C. - "Boh ... forse neppure viene quotata, perché è ritenuta quasi impossibile, nessuno ci scommetterebbe e nemmeno io a dire il vero ..."

R. - "Il che significa che se ci scommettiamo sopra, ci faremo qualche bel soldino."

C. - "Certo ..."

R. - " Non mi hai capito, NOI OSSIA IO E I MIEI AMICI CI FAREMO QUALCHE BEL SOLDINO. Tu cerca dove si possa scommettere e al resto ci penso io."

C. - "Vediamo un po’, ci proverò. Ma qualche spicciolo posso giocarmelo pure io?

R. - "Si, ma fallo per interposta persona, perché se ti beccano poi sono guai seri per tutti."

C. - "Allora, affare fatto? Vi farete battere da noi domenica?"

R. - "Affare fatto! Sarà molto difficile, visto come siete scarsi, ma ti accontenterò ... però tu d’ora in avanti sarai al mio servizio e obbedirai ciecamente, e se per caso qualche discreto giocatore si affermerà nella tua squadra, quello poi me lo regalerai al momento opportuno ... e comunque ricordati: BIANCANEVE DEVE ESSERE DISTRUTTA!

C. - "Certamente Rossano ..."

R. - "Ma quale Rossano, d’ora in avanti dovrai chiamarmi "maestà" e parlarmi facendomi l’inchino, chiaro?"

C. - "Chiaro, vostra maestà"

(seguono convenevoli tra i due di scarsa importanza)

E le cose andarono proprio così: la CITTADINA battè in modo imprevisto la VIA_COL_VENTO, qualcuno ci guadagnò dei bei soldini nelle scommesse lecite o clandestine, e da quella gara in poi la CITTADINA inanellò tutti risultati positivi o quasi, e si salvò dalla retrocessione nella serie inferiore.
Ma naturalmente il calcio del dopo "Oggiopoli" era tutto pulito, anche quando si combinavano le partite .

F.to: Petronius Arbiter>>

(N.D.A.: State tranquilli cari amici, sono fatti che accadono altrove, appunto in Ciarlatania: per fortuna noi in Italia siamo lontanissimi da queste cose ...)

E-mail: antonio.larosa@libero.it



Secondo voi chi sono le squadre in qustione? Io una mia idea me la sono fatta e presto la dirò...

1 commento:

ger.666 ha detto...

Ecco il mio toto squadre e personaggi:
Biancaneve:JUVE
Tele_gomme:merde (già avevo detto che sono sinonimi)
Cittadina:torino
Via_col_vento:laif iss nao
Kulan:milan



juve

juve/


NON UN EURO ALLA GAZZETTA!!!

Example