mercoledì, febbraio 27, 2008

JUVENTUS-TORINO 0-0

Finisce senza reti un bellissimo derby della Mole, caratterizzato da grande (forse eccessivo) agonismo e da una finalmente buona direzione di gara. Il Torino del vorrei ma non posso frena la Juve del potrei ma non riesco; lampante è infatti la difficoltà dei bianconeri nell'andare in gol quando manca David Trezeguet, l'unico in grando di assicurare possanza e prolificità sotto rete, nonostante le buone prestazioni di capitan Del Piero e Iaquinta.

La Juventus si presneta con molte defezioni: gli infortunati di lunghissimo coso quali Andrade e Marchionni, ai quali si aggiungono Trezeguet e lo squalificato Cristiano Zanetti, mentre il Toro è praticamente al gran completo e imposta una gara aggressiva, oltre i limiti dell'intimidazione. Barone da subito si dimostra "su di giri" e caratterizza la sua buona presyazione da un numero tendente ad infinito di falli, mai sanzionati dal comunque positivo Rizzoli. I bianconeri partono bene e sembrano poter mettere agilmente sotto i granata; dopo 5 minuti l'unico episodio dubbio, con Nedved che cade in area sotto gli ochhi dell'arbitro bolognese, che fa continuare. Il rigore c'è indiscutibilmnete, ma a discapito dell'arbitro va detto che a velocità normale la senzazione era tutt'altra. Dal 15' gli ospiti si svegliano e da li in avanti, salvo qualche decina di minuti di forcing bianconero, giocano alla pari dei più quotati rivali, senza comunque impensierire mai Buffon.

Passano i minuti ed è la Juve arendersi pericolosa con un poderoso stacco di Iaquinta, il cui colpo di testa è parato da un formidabile Sereni, nettamente il migliore tra i granata, che provano spesso ad infilare la difesa juventina grazie all'immenso lavoro di Stellone, abilissimo a fare da sponda per gli inserimenti di Recoba, spesso contenuto da un monumentale Chiellini, sempre più leader della difesa.

Il primo tempo termina sullo 0 a 0 con tanta paura per uno scontro tra Sereni e Natali, le cui condizioni avevano fatto temere il peggio. Nella ripresa ci prova di più la squadra padrona di casa, ma il Torino si difende con ordine. Due punizioni fanno gridare al gol le ripettive tifoserie: sulla prima di Del Piero, Sereni compie un vero miracolo, sulla seconda di Rosina, che colpisce la traversa, il portierone azzurro non ci sarebbe mai arrivato. La partita termina con le reti inviolate, ma altre due occasioni capitano sulla testa di Iaquinta (ennesimo miracolo del portiere granata) e Recoba, che tutto solo davanti a Buffon viene incredibilmente anticipato dal mitico Chiellini. Nel finale a Nedved, malmenato tutta la partita e tra i migliori in campo, sale il sangue alla testa e tira per i capelli Comotto proprio sotto il naso di Rizzoli che lo espelle. Grave l'ingenuità di Pavel, che salterà la Fiorentina domenica, come Chiellini (somma di ammonizioni) e Zanetti (un'altra giornata da scontare). Parte malissimo la partita più importante di questo fine campionato, anche se i viola non potranno contare su Mutu, rotto per almeno un mesetto.

Queste le mie personalissime pagelle:

Buffon s.v. - Il Torino non tira in porta, lui si gode il derby da spettatore non pagante. Esattamente come sulla punizione di Rosina finita sulla traversa: la guarda.
Zebina 6 - Una spanna sopra Grygera e Salihamidzic, due sopra Birindelli. Quando è in forma e riesce ad esprimersi al meglio è un ottimo giocatore. Concede poco sulla destra e prova frequenti affondi. Migliorasse nella tecnica individuale....
Legrottaglie 6 - Non brillante come al solito, si fa spesso infilare da Recoba. Pulito negli interventi, bravo negli anticipi, sui suoi errori chiude il monumentale Chiellini.
Chiellini 8 - Che dire, se non che in questo momento è il più completo centrale italiano? Non sbaglia un intervento, perfetto in chiusura ed in anticipo, prova ad affondare palla al piede ed imposta l'azione, rischia di segnare su agolo e punizione. A nemmeno 24 anni è sicuramente il miglior prospetto azzurro. Immenso!
Molinaro 6,5 - Più passa il tempo e meno è essenziale. La potenza ce l'ha, in fase difensiva migliora, tecnicamente è da rivedere, ma ci sta lavorando. Sgroppa sulla fascia mancina come il miglior Zambrotta e contiere Diana.
Palladino 5,5 - Ogni partita sembra che possa spaccare il mondo, ma finisce per fare più danni che favori. Tiene troppo la palla, cerca sempre il dribbling e gliene riesce 1 su 5, spesso rallenta l'azione. Delle due l'una: o cambia atteggiamento, oppure anche Ranieri, l'ultimo dei Mohicani a credere in lui, si convincerà a lasciarlo fuori. Eppure le qualità le ha...
Camoranesi 7 - Quando ha la palla lui, impovvisamente si accende la luce bianconera. Predica tecnicamente nel deserto muscolare juventino. Salta l'uomo come Tomba dribblava i paletti, assiste le punte come il migliore dei rifinitori. Unico ed insostituibile. Inizia da centrale di qualità, termina nel classico ruolo di esterno. Fattor comune il rendimento, sempre altissimo.
Sissoko 6 - Fa una legna impressionante a metà campo, dove c'è lui la palla difficilemnte passa, ma tecnicamente è davvero scarso. Almeno in 5 occasioni ha recuperato alla grande un pallone per poi perderlo sbgaliando semplici appoggi al compagno. Se migliorasse sotto questo punto di vista sarebbe davvero un campione!
Nedved 6,5 - Un voto in meno per l'inguenuità finale, ma confesso che quando lo vedo giocare, soprattutto in questo periodo, mi si illuminano gli occhi. A 36 anni suonati corre come un bimbo e ci mette una grinta clamorosa. Non ha più il tiro degli anni migliori, ma le sue ripratenze sarebbero letali se sfruttate dalle punte. Prende un milione di calci e alla fine gli salta la vena: peccato, era in forma splendida e salterà il match-verità con la Fiorentina.
Del Piero 6 - Gira spesso a vuoto, ma quando ha la palla al piede la sensazione è che possa sempre inventare qualcosa di decisivo. Meritava il gol per una punizione all'incrocio, deviata da Sereni che fa il Buffon. Mi è sembrato abbastanza nervoso, complice l'attecciamento ostracista dei granata in occasione delle sue punizioni (vero Recoba?).
Iaquinta 6,5 - Come si può dare l'insufficienza ad un lottatore del genere? Non tira mai indietro la gamba, provoca due delle 3 occasioni da gol per la squa squadra con altrettanti colpi di testa sui quali Sereni fa i miracoli. Per il resto si sbatte, combatte ed è sempre pericoloso.

Nocerino 5,5 - Secondo me le qualità le possiede, ma non riesce ad esprimerle. Mi sembra il classico giocatore a cui la maglia bianconera pesa particolarmente. Dicevano fosse un Gattuso più tecnico, a me sembra semplicemente un buon prospetto da modellare. Forse una annetto in una piccola lo farebbe maturare, Marchisio ne Giovinco insegnano!

All. Ranieri 6 - Non poteva fare molto più di quello che ha fatto, ma la domanda è: ma Tiago? O c'è qualcosa di personale, e allora lo dica, oppure qualche imposizione societaria, e allora la rendano pubblica, oppure è davvero insipegabile la continua esclusione del portoghese. Oggi l'avrei visto bene in campo al posto di Nocerino, con Sissoko a correre per lui e libero di inventare. Mah...

Voto generale alla prestazione della Juve: 6,5. Si poteva vincere, ma anche perdere se un alito di vento avesse abbassato di un millimentro la punizione di Rosina. Buono l'atteggiamento aggressivo, favorito anche dal clima intimidatorio attuato da Novellino e i suoi. Senza Trezeguet è naturale che manchi pericolosità sotto porta, ed è un problema assolutamente da correggere per la prossima stagione con l'acquisto di un grande attaccante che, in assenza di David, non renda la squadra sterile. Buona la prestazione della difesa, con l'ottimo Chiellini sopra tutti, male il bilancio disciplinare in vista della Fiorentina: mancheranno per squalifica Nedved e Zanetti, gli infortunati Andrade e Marchionni, ma dovrebbe recuperare Trezeguet.

Arbitro Sig. Rizzoli 6,5. Non lo osanno come i giornali stamattina. Si ha diretto bene e non è stato decisivo (quando un fischietto lo è, è sempre in negativo), ma poteva esserci un rigore per la Juve ad inizo gara (ho già parlato delle scusanti per Rizzoli) e sicuramente doveva tirare fuori qualche cartellino in più: Barone ha picchiato allegramente per tutta la partita, Di Loreto e Dellefiore non sono stati da meno. Onestamente in un azione ad inizo partita ha fischiato un fuorigioco inesistente a Recoba solo davanti a Buffon, ma era molto difficile eil suo assistente non l'ha certo aiutato. Nel complesso una buona gara del miglior arbitro italiano.

7 commenti:

ger.666 ha detto...

Ecco il blog che mi piace, basta polemiche, ritiri di squadra e interismi alla berti per intenderci vari, dimentichiamo reggio calabria, archiviamo il pari contro un buon toro e pensiamo alla sfida con la fiorentina, credo che possiamo ottenere un buon risultato, siamo Juventini non comportiamoci come i vari corno scarpini crudeli e compagnia danzante.
Ps ieri ho guardato la partita su mediaset premium e volevo fare queste considerazioni; uno che trovo Castagner all'altezza molto preparato e nonostante i suoi trascorsi molto imparziale e ben competente, due ma che razza di commentatori tifosi abbiamo, una coppia meno sfigata no vero.

Tino ha detto...

Condivido l'analisi sul voto generale alla squadra. Sull'arbitro, o meglio sui giornali che l'hanno osannato, vorrei però aggiungere qualcosa, che non vuole però suonare come un eccesso di allarmismo. Rosetti si è comportato egregiamente, e a mio parere non ha sbagliato nulla ma attenzione... Perché non c'era nulla da sbagliare. Nel senso che non essendoci stati casi limite, come falli da rigore o altro, ha potuto condurre la partita in porto ottimamente. In questo però è stato aiutato anche dai protagonisti che, tranne nella reazione eccessivamente ingenua di Nedved, si sono ben comportati, considerando che parliamo di un derby.

Tino ha detto...

Ops Rizzoli... Pardon. Che non sia un lapsus freudiano?

Mirko ha detto...

Potrebbe essere.... Cmq concordo sul guardare avanti e non insietro e anche sulla considerazione di Tino, ovvero che la partita è stata ben arbitrata perchè "facile", il che è strano per un derby.

Non so che pensare. Se ci favorivano scoppiava il caos come smepre è successo, se ci sfavorivano sarebbe stata un ulteriore presa per i fondelli. E' andata bene così, ora mettiamoci in pantofole a tifare ..... (non dirò mai quella cosa), a tifare contro la Roma per cercare di riaprire il discorso per il 2° posto. Domencia è LA PARTITA, sarà dura ma il cuore Juve permette di sognare ad occhi aperti

Anonimo ha detto...

BASTARDIIIIIII, CI HANNO FREGATO DI NUOVO MALEDETTI, DOVEVANO DARCI IL RIGORE, NOI SIAMO LA JUVE NON CI POSSONO TRATTARE COSI' , SIAMO LA SQUADRA MIGLIORE E PIU' FORTE DEL MONDO...E' PRORIO UNO SCANDALO...E' TUTTA COLPA DI MORATTI E COLLINA

Mirko ha detto...

ANonimo, non hai poi proprio tutti i torti... Sai come dicono qui a Bologna? Pùvrèn!

The Last Kaiser ha detto...

Ieri sera abbiamo perso un treno importante per il 2 posto, che secondo me, a questo punto, è inarrivabile . Il Toro apparte il brivido della traversa di Rosina non ha fatto niente. Noi, abbiamo fatto una partita come al solito generosa ma priva di qualità... Le assenze di Zanetti e Trezeguet sono state pesantissime e in più con le esplulsioni degli uomini più in forma ,Chiellini e Nedved ( secondo me il suo rosso è una pagliacciata , visto che Comotto ha simulato come se gli avessero sparato, con l'aggravante che prima aveva mollato una gomitata al ceco a palla lontana), contro la Fiorentina sarà durissima.
Ieri sera ho visto un buon Sissoko, che in fase di interdizione è fenomenale e uno Zebina finalmente in salute. Del Piero e Molinaro erano un pò appannati, ma hanno cmq lottato, mentre Iaquinta e Camoranesi finchè hanno avuto benzina si sono fatti valere. La nota negativa è stato nuovamente Palladino : l'uomo che nell'emergenza dovrebbe farci fare il salto di qualità, invece, è quello che penalizza la squadra... Secondo me il ragazzo non è da juve... Cmq stasera mi piacerebbe che roma e inter perdessero entrambe... Ma visto che è impossibile, non sò davvero quale risultato sperare...

Hasta la vista!!!



juve

juve/


NON UN EURO ALLA GAZZETTA!!!

Example