domenica, dicembre 02, 2007

MILAN-JUVENTUS 0-0

Da questa sera ho una sola certezza: pur dopo un anno di B, pur senza i campioni di tempo fa e con una squadra farcita di giovani, la Juve è sempre una compagine che se la può giocare con chiunque. Pur senza rigori, senza Moggi e De Sanctis, i bianconeri son o usciti indenni dalle supersfide di questa stagione. Senza vincerne una, ma pure senza perderne; il che è molto per una neopromossa. Pareggi con Roma, Fiorentina, Inter e Milan, ma è da considerarsi che l'unica partita giocata in casa è stata quella contro i nerazzurri, designati da tempo a vincere questo scudetto.

Le domande da porci ora sono le seguenti, e dobbiamo rispondere subito: la nostra amata Juve è già da primo posto? La rosa va bene così o servono acquisti? Ognuno tragga le conclusioni che preferisce, a mio avviso le risposte sono NO e SI. Con questo non voglio dire che si debba stravolgere la squadra e che non si possa lottare fino alla fine per il primo posto, ma indubbiamnte l'Inter è troppo superiore e vincerà. A gennaio qualche acquisto mirato mentre a luglio (con la qualificazione alla Champions in tasca, quindi milioni freschi nelle casse) si deve completare il quadro con qualche grande acquisto atto a fare di questa nuova Juve una squadra in grando di competere con chiunque in Italia e nel mondo.

Chiudo questa piccola parentesi introduttiva con questa considerazione: abbiamo perso solo due partite, con Udinese e Napoli. Fattore comune di questi due match è stata la pessima direzione degli arbitri, rispettivamente Farina e Bergonzi, che hanno letteralmente falsato il risultato. Con 2 punti (o meglio 4, dato che con l'Udinese gli errori contro di noi sono stati molti) potremmo addirittura ancora competere con i nerassurdi per il primo posto, cosa che ora, obiettivamente, difficilmante avverrà.

E veniamo alla partita. Ranieri presneta una Juve piuttosto coperta e non rischia il tridente, schierando l'inutile Salihamidzic e tenendo in panchina Del Piero, Marchionni e Palladino. Dal canto suo Ancelotti lancia il Milan previsto alla vigilia, con la sola variante del recuperato Serginho in luogo di Maldini. I bianconeri paiono subito spavaldi e non timorati al cospetto dei supercampioni d'Europa e vanno presto vicino al gol con un destro al volo di David Trezeguet che si stampa contro il palo con Dida battuto. Nei primi minuti i rossoneri non riescono ad uscire dalla propria metà cmapo e soffrono l'aggressività della Juve; Pirlo non ha spazio e Kaka sembra iniziare a soffrire della sindome che coglie tutti i neo palloni d'oro. Va consì in archivio un primo tempo povero sotto il piano delle occasioni da gol, ma ottimo come intensità ed agonismo.

Nella ripresa si presentano in campo gli stessi schieramenti della prima frazione e già dalle prime battute si capisce come i padroni di casa vogliano fare qualcosa di più per ottenere la prima vittoria tra le mura amiche. La pressione della squadra di Ancelotti sale, ma è la Juve ad andare nuovamente vicino al vantaggio con una bella conclusione del bosniaco Salihamidzic dal limite con strepitosa risposta di Dida. Nel finale 6 cambi e il i rossoneri vanno ad un passo dal gol vittoria, con Kaka che in girara coglie in pieno Buffon da due passi. Finisce così 0 a 0, un punteggio che non aiuta la Juve a salire verso il primo posto, ma tiene il Milan a 8 lunghezze, il che è molto importante in ottica qualificazione alla Champions.

La partita dei bianconeri è stata bene o male quella che mi aspettavo: grande cuore e aggressività, con tutti gli uomini dietro la linea della palla (bello veder difendere Trezeguet). Ottima la prova della difesa, in particolare di Gigi e dei due centrali, memorabile anche la prova dei due mediani. Un pò in ombra Iaquinta, ma non era facile per i nostri attaccanti la partita di questa sera.

Nel complesso una buona Juve, senza piedi buoni ma con tanto tanto cuore. Ormai ne sono convinto: basta qualche buon acquisto per tornare a vincere. Tutto.

Questi i miei personalissimi voti:

Buffon 7,5
Zebina 6
Legrottaglie 7
Chiellini 7,5
Molinaro 6
Salihamizdic 6
Nocerino 7
Zanetti 7
Nedved 6
Iaquinta 5,5
Trezeguet 6

Del piero 6
Marchionni 6
Palladino s.v

All. Ranieri 6,5
. Non mi è piaciuta la rinuncia la tridente, ma la squadra gioca bene, è in condizione e fa risultati. Il merito è anche suo.

Voto generale alla prestazione della Juve: 7. Abbiamo fatto quello che c'era da fare, soprattutto in virtù del materiale a disposizione. Bravi ragazzi!

Arbitro: Sig. Morganti 6,5
. Dirige bene e con autorità, qualche errore sui fuorigioco (spesso ininfluenti). Manca qualche cartellino, in particolar modo a Gattuso.

Ora aspettiamo i risultati di domani, in cui tutti (mi auguro) tiferemo Fiorentina ed Udinese.

Aspetto la vostra analisi e le vostre pagelle...

2 commenti:

Vincenzo ha detto...

Il milan per 60 minuti non ci ha capito una mazza:superiore la juve in tutto e per tutto e il vantaggio sarebbe stato stra-meritato.
Non è stata superiore solo fisicamente(anche perchè il milan negli ultimi trenta minuti si è fatto vivo...)ma tatticamente e tecnicamente.
Alla fine risultato giusto anche se ai punti la juve avrebbe meritato di più(molto di più....)

Torno a ribadire il mio concetto di sempre:hanno speso 25 mln più varie comproprietà per tre giocatori che praticamente non sono serviti a niente:con quei soldi avessero acquistato un giocatore di nome e di fatto a centrocampo(anche per dare respiro a zanetti e co) sarei stato molto più felice....Così come in difesa...
Sarebbero serviti tre giocatori(Iaquinta l'hai preso,il mediano e il difensore no) e la juve sarebbe stata competitiva per lo scudetto(vista l'assenza della coppa).

L'importatnte è tornare a giocare la coppa dei campioni e per lo scudetto io continuo a dire roma

Ger.666 ha detto...

In linea generale concordo con Mirko, darei nelle pagelle 6.5 a Salihamizdic secondo me la sua prova è stata buona.
Poi per quel che riguarda i pronostici considerando che secondo me l'obiettivo della nostra Juve è la qualificazione alla champions, magari al terzo posto preferirei una vittoria dei nerassurdi e una vittoria della roma.
Infine forse il rigore su gilardino per la zebinata c'era.
Concludo con due miei particolarissimi pensieri: mai come quest'anno sono orgoglioso di essere bianconero, è vero non avremo più lo squadrone che faceva cacare sotto gli avversari ma questo gruppo di formidabili uomini che non mollano mai mi fa venire i brividi(la veronica di Zanetti mi ha esaltato più dei numeri di Zidane). Il secondo pensiero riguarda mister Ranieri un vero signore e un ottimo allenatore, pacato fuori ma con dentro un'incredibile grinta che trasmette ai giocatori.



juve

juve/


NON UN EURO ALLA GAZZETTA!!!

Example