venerdì, dicembre 21, 2007

OTTO DOMANDE ED UNA RISPOSTA

Ho appena letto il pezzo di Rocca che posto di seguito e che rende benissimo la situazione del nostro povero paese. Nulla di più da aggiungere se non profonda amarezza per la nostra amata Italia, una volta terra di cultura, di diritto e soprattutto civile:


Otto domande ed una risposta

"Come è possibile che telefonate private vengano pubblicate sui giornali?
Come è possibile che telefonate private addirittura senza nessuna rilevanza penale vengano pubblicate sui giornali?
Come è possibile che le telefonate di persone inintercettabili per legge vengano ugualmente pubblicate sui giornali?
Come è possibile che non si sappia chi ha passato il testo e addirittura l'audio delle telefonate ai medesimi giornali?
Come è possibile che non venga mai indagato e condannato nessuno, in procura, per aver illegalmente passato verbali, testi e file audio ai giornali?
Come è possibile che il ministro della Giustizia e dell'Interno, chiunque essi siano, non chiudano quegli uffici colabrodo?
Come è possibile che la sinistra denunci la violazione della privacy e si indigni soltanto quando sono i suoi rappresentanti a essere sputtanati e poi come se niente fosse ricomincia quando c'è di mezzo Berlusconi, Moggi, il re o una valletta?
Come è possibile che abbiamo dei giornali così di quella-cosa-che-piace-a-luttazzi?
Io lo so come è possibile, è possibile perché siamo un paese ridicolo"

C.Rocca 20/12/2007

1 commento:

Vincenzo ha detto...

E mi sa che sono le risposte di molti...

Che paese di vera merda che è diventato l'italia...

:( :( :(



juve

juve/


NON UN EURO ALLA GAZZETTA!!!

Example