venerdì, novembre 09, 2007

ALTRO SERVIZIO UTILE: DIFFIDATE DA QUESTE "TRUFFE"

Ieri mi è giunta una mail curiosa. Leggiamola assieme e commentiamola, al fine di dare un altro monito (dopo il pishing, ricordate?) per non cadere in queste stupide, ma ben costruite, truffe:

Il fatto di aver ricevuto questo invito significa che ti è stato attribuito l'assegno alberghiero in bianco valido per 14 pernottamenti gratuiti.

Sei stato scelto per partecipare all'Azione turistica Eurorest. Adesso ritira l'assegno alberghiero che garantisce i pernottamenti gratuiti per due persone in uno dei 1000 alberghi in Italia ed in altri 13 paesi d'Europa.

Compila il modulo, ritira l'assegno alberghiero e scegli il migliore albergo o la migliore pensione che ti garantisce i pernottamenti gratuiti. Al tuo ritorno quando ti sarai convinto tu stesso dei pregi dell'albergo, raccomandalo agli amici. Questo è tutto. I Particolari li puoi trovare qui.

Apprezzando il tuo ruolo in questa operazione, espremiamo la speranza che anche tu apprezzerai la tua possibilità di passare una fantastica vacanza. Per compilare il modulo d'ordine hai 10 minuti dal momento in cui avrai letto questa informazione. Noi abbiamo fatto la nostra parte, ora il resto dipende solo da te!

Clicca QUI


Informazioni più dettagliate nel Regolamento Eurorest.

1. 14 pernottamenti gratuiti per 2 persone in 1000 fra alberghi, pensioni, centri turistici e agroturismi in Italia, Austria, Francia, Germania, Repubblica Ceca, Spagna (anche Maiorca), Croazia, Portogallo, Slovenia, Polonia, Slovacchia, Ungheria, Bulgaria e Romania.
2. Le spese di emissione e di spedizione dell'assegno alberghiero, che garantisce i pernottamenti gratuiti ed è valido per 12 mesi, ammontano a €29,90.
3. Le persone che usufruiscono dei pernottamenti gratuiti sono tenute a consumare i pasti nell'albergo.


Questo messaggio e' stato inviato alla vostra email in ottemperanza al Codice unico sulla privacy, (d.lgs. n. 196/2003) in quanto utente registrato ai servizi del sito www.forumup.it; Per maggiori informazioni, faccia riferimento alle pagine di disclaimer e privacy e alle condizioni di servizio presenti sul sito in note legali, ai sensi del d.lgs. n. 196/2003. Se desidera cancellare la sua registrazione può farlo cliccando la scritta unsubscribe MIHXZSVQPVXFYYGBUJJQRVRYWGHLJZLKTBYFTX




Per commentarla, utilizzerei questa spiegazione (con relativo esempio) trovata in intenet:

Lo scopo dell'invito, insomma, è indurre a fare pubblicità a un servizio alberghiero tramite una catena di sant'Antonio: gli utenti manderebbero ai propri amici il messaggio pubblicitario, allettati dal compenso consistente in pernottamenti negli alberghi di cui parla il messaggio.

In realtà questo è squallido spamming, e stupisce che Tiscali si offra a questa forma di pubblicita' indesiderata, come pare indicare il fatto che l'invito proviene sempre dall'indirizzo clubtiscali@it.tiscali.com. Stupisce al punto che un lettore (epipo) ha scritto al servizio clienti di Tiscali chiedendo chiarimenti, e ha ottenuto questa risposta:


Gentile Cliente, in riferimento alla sua e-mail, La informiamo che Tiscali ha esclusivamente fornito lo spazio pubblicitario all'azienda CompoSYS Publishing & Marketing House, la quale gestisce in prima persona la promozione in oggetto.
Quindi non si tratta di una società che ha abusato del nome Tiscali, come hanno sospettato molti lettori, ma proprio di Tiscali, che pero' se ne lava elegantemente le mani sostenendo di non essere responsabile di ciò che ha fatto un'azienda, la CompoSYS Publishing & Marketing House, alla quale ha affidato la gestione dello spazio pubblicitario.

Chiunque ne sia il responsabile, è spam, e in quanto tale va combattuto per principio: mai, mai, mai comperare nulla che sia reclamizzato tramite spam, e mai, mai, mai rispondere a un messaggio di spam. Non fate altro che alimentare questa piaga di Internet e ovviamente confermare l'esistenza del vostro indirizzo e offrirlo a ulteriori bombardamenti pubblicitari.

Già questo basterebbe per archiviare definitivamente questo appello fra quelli da non diffondere assolutamente. Ma un prode Aiuto Detective Antibufala non si è fermato qui: ha indagato, per maggiore scrupolo, sull'eventuale convenienza di questa offerta apparentemente così allettante.

Federico F. ha infatti eseguito le istruzioni dell'appello pubblicitario, spedendolo a sette indirizzi di amici, e ha ricevuto risposta dalla Eurorest. A proposito, notate il gioco di scatole cinesi: Tiscali affida la pubblicita' a CompoSYS, che risponde a All Italian Trading, che lavora per Eurorest... chiaro, no?

Federico, dicevo, ha ricevuto un e-mail che gli offriva un "assegno" di Eurorest che consentirebbe di usufruire dei quattordici pernottamenti gratuiti. Per riceverlo, doveva andare al sito www.eurorest.net e compilare un modulo d'ordine, affidare allo spammer addirittura il proprio indirizzo di casa e leggersi un regolamento contenente "i diritti e gli obblighi del titolare dell'assegno".

L'e-mail ricevuto da Federico, fra l'altro, brilla per una serie di perle d'italiano che la dicono lunga sulla serietà e professionalità di tutta l'operazione. Tiscali può prendere le distanze da questa patetica esercitazione di spamming finché vuole, ma inevitabilmente ne viene coinvolta e non ne esce di certo pulita.

Ecco alcune di queste perle:


"... sicuramente non ci credevi che dopo aver spedito 1 messaggio agli amici, avresti diventato il titolare dell'assegno alberghiero..."
"Adesso pero puoi ringraziare alla tua intuizione..."

"Se voglia sapere perche ricevi l'assegno d'albergo per 14 pernottamenti gratuiti e conoscere le quinte d'azione, oppure continuamente non credi che questa fosse la verita - guarda le pagine per gli increduli - www.eurorest.net/index.htm?id=04&lng=it"

Non stupisce che abbiano predisposto delle "pagine per increduli"... peccato che pero' si è increduli non soltanto verso l'offerta vacanziera, ma soprattutto verso la spavalderia con cui questi signori abusano della lingua italiana.

Ciliegina sulla torta, quand'anche aderiste all'iniziativa, scoprireste che non è affatto conveniente. Infatti Federico ha scoperto che il "carnet di assegni gratuiti" costa ben 20 euro per presunte "spese di spedizione". In più il vitto non è incluso e va pagato, al ritmo di circa 25 euro a testa, e gli "assegni" Eurorest non sono utilizzabili in qualsiasi periodo: "ad esempio, nella Repubblica Ceca gli hotel di montagna NON accettano gli assegni Eurorest in stagione sciistica". E quali hotel accettano la promozione? "Nessun hotel a Vienna, ne' a Salisburgo. Ma solo localita' lontane da tutto. Anche dai monti." In Svizzera, contrariamente a quanto detto nello spam, non ci sono alberghi. A Cervinia il vitto obbligatorio arriva a ben 50 euro a persona. E così via.

Anche per questo appello, quindi, valgono le regole di sempre:
- se un'offerta è troppo bella per essere vera, è perché non è vera
- mai, mai, mai cedere alle lusinghe di uno spammer
- mai inoltrare un appello senza averlo prima verificato.


Amici, occhio. I truffatori sono sempre in guardia, non lasciamoci fregare da individui che nemmeno meriterebbero di stare al mondo.

1 commento:

Vincenzo ha detto...

Non posso che quotarti e ribadire di tenere aperti bene gli occhi,anche quelli che non si hanno ;):la gente è pronta a fotterti in ogni modo!!!



juve

juve/


NON UN EURO ALLA GAZZETTA!!!

Example