domenica, marzo 09, 2008

PRESENTAZIONE DI GENOA-JUVENTUS

Nel momento peggiore della stagione juventina arriva una delle partite più difficili. La trasferta a Genova è di per se ostica per il clima che creerà come al solito il pubblico genoano, per il valore dell'avversaria e per il pessimo periodo che sta attraversando la Juve.

Detto questo, oggi è il giorno della rinascita, non può che essere così per non sprofondare in un oblio dal quale può essere molto difficile uscire. Sfumato l'inarrivabile primo posto, sfumato il possible secondo, non ci resta che lottare al massimo per conquistare almeno il 4° posto che vale il fondamentale accesso alla Champions, ache se col fardello dei preeliminari. Il Milan sarà un avversario terribile essendo uscito dalla Champions e concentrerà tutte le energie in campionato: non mi stupirebbe se vincesse tutte o quasi le partite che mancano alla fine. La Fiorentina ci ha battuti in casa, ma continuo a ritenerla la sfavorita nella cosa a tre; ha un gran tecnico e un ottimo organico, ma alla lunga la vedo un passo dietro alla Juve ed due al Milan.

Pensiamo ad oggi, a questa difficile straferta in terra Ligure. L'idea della partita non è difficile da cogliere in quanto il Genoa gioca sempre col 3-4-3 tanto caro all'allenatore Gasperini con pressing esasperato e contropiede per tutta la partita. La Juve dal canto suo non può disporre solo degli infortunati storici Andrade e Marchionni (in ripresa), Molinaro e dello squalificato Nedved. Con ogni probabilità quindi si sposterà nella posizione di terzino sinistro Chiellini, con l'inserimento al fianco di Legrottaglie di una tra Stendardo e Grygera (spero nell'italiano), a destra come al solito Zebina. In zona mediana tutti disponibili tranne Nedved, quasi sicuramente si accomoderà in panchina Palladino, sul quale sembra aver smesso di credere anche l'unico suo estimatore, Ranieri. Quindì Camoranesi a destra, Zanetti e Sissoko al centro, Salihamidzic a sinista. In attacco due tra Trezeguet, Iaquinta e Del Piero.

Io opterei per un 4-3-3 col solo Iaquinta al posto di Salihamidzic per provare a costringere sulal difensiva il Genoa, che si troverebbe con soli 3 difensori in linea contro 3 attaccanti, il che è un rischio enorme che porterebbe almeno un mediano (se non due) a dar man forte alla difesa) e almeno un esterno, perdendo di conseguenza efficacia e pressione offensiva. Caro Ranieri, tira fuori le palline e vediamo di vincere!

Il mio pronostico, dopo il clamoroso errore di domenica scorsa, è piuttosto incerto. Diciamo così: se la Juve viene impostata da Ranieri sull'offensivo e gioca 90' di gran cuore può vincere, altrimenti una sconfitta può benissimo starci. Direi 2-3 nel primo caso e 2-1 nel secondo. Gran partita di Del Piero.

4 commenti:

Frak ha detto...

Concordo con te sperando che Ranieri mandi in campo una Juve formato 4-3-3 e che non faccia la cagata di mandare in campo Grygera, incapace da sempre di fare qualcosa... O il Brazzo sulla sinistra o se Chiellini va a sinistra, Stendardo al centro (già da utilizzare contro i viola)... Ranieri mi piace in generale come allenatore, ma certe gestioni di giocatori non le capisco (vedi Almiron, Tiago e Stendardo)... bah... non concordo con Mirko sul fatto della posizione che otterremo... dobbiamo puntare fissi al secondo posto e se proprio non ce la si fa al 3°... ce la possiamo benissimo fare... il Milan non deve farci paura... Forza ragazzi suonategliele al Genoa!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

“L’obiettivo principale era arrivare a centrare almeno una qualificazione alla Coppa Uefa”. Con queste parole, il tecnico della Juventus Claudio Ranieri, svela quali fossero i piani della Dirigenza bianconera, nel momento in cui lo scorso anno Blanc e Cobolli gli fecero firmare un triennale per sostituire il dimissionario Didier Deschamps.

Anonimo ha detto...

Un po' di disattenzione e la perfidia dei tifosi avversari: così l'Inter ha rischiato un'autentica beffa telematica. Milanisti e soprattutto juventini hanno infatti invaso il sito internet del Centenario, e a colpi di clic, hanno spedito in testa al sondaggio della partita preferita Lazio-Inter 4-2, quella del 5 maggio. Subito rimossa, come tutte le sconfitte. I guastafeste si sono allora spostati su Inter-Schalke 1-0 (ma 2-4 ai calci di rigore), finale di Coppa Uefa 1997. Anch'essa eliminata dagli amministratori del sito. Gli anti interisti hanno provato poi a eleggere Gresko e Ronaldo come giocatori più amati. Ma lo slovacco è stato epurato dalla lista, al Fenomeno invece sono stati sottratti voti fino a farlo retrocedere dal secondo all'ottavo posto

Anonimo ha detto...

Incredibile Grygera! Tra i migliori in campo! Goal, assist e salvataggio all'ultimo secondo con Buffon fuori causa! Ancora non ci credo.
Saluti B-W



juve

juve/


NON UN EURO ALLA GAZZETTA!!!

Example